CRIF, 2.104 Imprese Italiane Fallite nei primi 3 mesi del 2024: Conviene Aprire una Società a Dubai

Fallimenti Imprese Italia

L’economia italiana continua a navigare in acque tempestose: le imprese del Belpaese si trovano ora a dover affrontare una nuova, preoccupante ondata di fallimenti. A 6 mesi dall’inizio del 2024 il trend è peggiorato e il numero di chiusure cresce inesorabilmente. Gli imprenditori italiani sono sempre più interessati a investire all’estero per mettere al sicuro le proprie attività: tra tutti i Paesi, la destinazione preferita per chi vuole investire all’estero è Dubai.

Fallimenti in Italia: le Imprese chiudono

Le chiusure aziendali in Italia crescono di giorno in giorno.

I dati sono preoccupanti: nel primo trimestre del 2024 sono state ben 2.104 le imprese italiane che hanno dichiarato fallimento, in crescita di oltre il 12% rispetto allo stesso periodo del 2023.

Numeri che, seppur in calo rispetto al periodo pre-pandemia, confermano il perdurare di una grave crisi per il tessuto imprenditoriale del nostro Paese.

A fornire questi dati allarmanti è l’analisi sulle Liquidazioni Giudiziali realizzata da CRIBIS, società specializzata nella business information del gruppo CRIF.

Secondo lo studio, le regioni più colpite sono:

  • la Lombardia
  • il Lazio
  • il Veneto
  • la Campania
  • la Toscana

mentre i settori più in sofferenza risultano essere il commercio e i servizi.

“I dati relativi all’inizio del 2024 evidenziano un prolungarsi di quelle sfide che sono alla base dell’aumento nel numero di società in liquidazione giudiziale nel 2023, ascrivibili principalmente all’attuale contesto macroeconomico globale”, ha commentato Marco Preti, amministratore delegato di CRIBIS.

Tra le principali criticità che hanno minato la competitività delle imprese, Preti ha citato “la stretta monetaria, la crisi energetica, le guerre in Europa e in Medio Oriente e una maggiore difficoltà nella circolazione delle merci”.

A questi fattori si aggiungono anche problemi di liquidità e un peggioramento nella puntualità dei pagamenti, con il 9,4% delle fatture saldato oltre 30 giorni dal termine.

Le microimprese, in particolare, pur confermando una buona performance con il 42,8% di pagatori puntuali, registrano anche il più alto livello di ritardi gravi (10,3%), a dimostrazione di quanto il contesto economico attuale le stia mettendo a dura prova.

Insomma, la crisi delle imprese italiane perdura.

Occorrono interventi mirati da parte del Governo e delle istituzioni per sostenere la liquidità, favorire gli investimenti e rilanciare la competitività delle aziende, soprattutto di quelle di piccole dimensioni, vero motore dell’economia del nostro Paese.

Apri una Società a Dubai per portare il tuo business al successo!

Vuoi aprire la tua società a Dubai e beneficiare di tasse allo 0% o 9%? È il momento giusto per farlo.

Dubai offre un ambiente imprenditoriale straordinario, con numerosi vantaggi per chi desidera espandere il proprio business oltre i confini italiani.

Affidandoti al giusto consulente, puoi realizzare il tuo sogno di aprire un’attività nella città più in crescita e innovativa al mondo, senza rischi di esterovestizione, viaggi inutili e costi nascosti.

Perché scegliere Dubai per la tua società?

  • Tassazione agevolata: A Dubai, le tasse sul reddito personale sono zero, mentre per i redditi aziendali si attestano sullo 0% o sul 9%, in base al netto annuale prodotto. Difficilmente altri Paesi possono offrire condizioni fiscali così vantaggiose.
  • Economia forte e in continua crescita: Dubai ha registrato una crescita economica notevole negli ultimi anni, diversificando l’economia oltre il settore petrolifero. Settori come tecnologia, finanza, istruzione e turismo offrono ampie opportunità di investimento.
  • Burocrazia semplificata e infrastrutture moderne: classificata come la città più favorevole per gli affari al mondo, Dubai vanta leggi chiare e una burocrazia snella. Le sue moderne infrastrutture, aeroporti globali e una rete di trasporti efficiente la rendono un hub ideale per gli investitori internazionali.
  • Trasferimento semplice e qualità della vita: grazie a procedure veloci e un supporto dedicato, ottenere un visto di residenza e aprire una società a Dubai può risultare semplice, se ci si affida ai migliori professionisti presenti sul mercato.

Investire a Dubai è conveniente e gli interessati al Paese sono sempre più numerosi.

Ecco perché Dubai è la meta più scelta dagli imprenditori di tutto il globo.

E tu cosa stai aspettando?

Notizie Collegate

RICHIEDI UNA CONSULENZA.
CONTATTA IL MIO STUDIO.

Ricevi i miei aggiornamenti

ISCRITIVI ALLA MIA NEWSLETTER